Pubblicato il giorno 15-nov-2018

SPAZIOMICRO

MICROnews #072018
Il fiore dell’amore. Il nome latino Agapanthus deriva dal greco “agape” che significa letteralmente amore e “anthos” che è un fiore. L’Agapanthus nelle popolazioni originarie del Sud-Africa, le Yhosa era usato oltre che per la bellezza dei fiori anche come simbolo d’amore. Nella loro tradizione le spose Yhosa portavano una collana di radici secche dell’Agapanthus, in quanto influivano sulla fecondità ed aiutavano ad avere gravidanze senza complicazioni.
La madre dopo il parto portava la collana per tutta la vita, questa rendeva la vita felice e sana per lei e per i figli. Le radici venivano macinate ed usate dalle donne come medicinale prima e dopo la gravidanza. Il neonato veniva lavato in una soluzione che era fatta dei fiori.
Le radici delle piante, si vendevano sui mercati, ed erano usate anche per guarire le infezioni della pelle alleggerire i dolori. Inoltre facevano un unguento per le gambe gonfie. Se volete stare bene e fare del bene questa è la pianta da regalare: un gesto d'amore vero.
E al DINETTE di MICRO non poteva mancare il fiore dell'amore. Dove l'ospite si ristora deve trovare un clima amico, caldo e confortevole. Il colore cambia. Si trasforma e da una tela bianca di oggi come per magia ad un tratto apparirà, quel colore che emana senso di equilibrio, compassione e armonia. Trasmette amore per tutto ciò che riguarda il regno naturale favorendo il giusto contatto con le leggi della natura e con il rispetto delle tradizioni.
Contattaci
Messaggio inviato. Ti risponderemo a breve.